L'impegno di Coop Equipe Medica
×

L'esperto risponde

Nei lattanti la defecazione frequente è normale

Buonasera, vi chiedo gentilmente un'informazione. Il mio bimbo di circa 3 mesi e mezzo e da oltre tre settimane si scarica tantissime volte al giorno. È arrivato ad 8/9 volte. La pupù sembra regolare, non dissenteria. Lui comunque cresce, ma ultimamente con molta fatica. Praticamente brucia tutto quello che mangia. Il mio pediatra dice di stare tranquilla ma questa situazione mi sta provocando un forte stress e il mio latte sta diminuendo drasticamente. Ho provato a cambiare alimentazione mangiando cose che stringono, ma niente. La situazione rimane sempre la stessa. Se gli dessi come ultima poppata del LA potrebbe essere una soluzione? Grazie in anticipo continua
Dott.ssa Alessandra Piedimonte
Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

Cara Enza in genere i neonatini e i lattanti tendono a fare la cacca ogni volta che mangiano, poiché si attiva con la suzione un riflesso che parte dallo stomaco e arriva all’intestino e che quindi determina la defecazione. È tutto normale e naturale, soprattutto se la crescita del suo bambino rimane nella norma; il fatto che la crescita inizi a rallentare, a tre mesi e mezzo, potrebbe essere del tutto normale, e probabilmente lo è, dal momento che la crescita in peso si riduce progressivamente dal 1° al 4° mese; inoltre non ci dice nulla su come sta andando la sua crescita in lunghezza, che è parametro altrettanto importante del peso. La sua dieta, cara Enza, non deve prevedere nulla di particolarmente astringente ecc. perché non cambierebbe per nulla le numerose defecazioni del suo bambino, al massimo quelle della mamma! Non ha alcun senso poi la sostituzione del seno con una poppata di latte artificiale. Ripeto: se cresce bene e non ha disturbi importanti, come pianto continuo o inconsolabile, non penso sia il caso di preoccuparsi. Si goda l’allattamento in tutta serenità. Per ulteriori dubbi ci contatti nuovamente.

Fai una domanda

Margherita Caroli
Vania
Alessandra Piedimonte
marina cammisa
mordenti_s
Tomaselli

La tata consiglia

Il mio bambino morde!

La fase orale è una tappa dello sviluppo del bambino tra 0 e 3 anni. Il bambino scopre il mondo con la bocca e a volte morde. Non lo fa per cattiveria ma per esprimere le sue emozioni. Capita anche che graffi o pizzichi. Ad esempio, all’arrivo di un fratellino potrebbe esprimere la propria gelosia attraverso questi gesti aggressivi. Non preoccupatevi ma opponetegli subito un “no” fermo per fargli capire che non è un gesto accettabile senza tuttavia drammatizzare la cosa. Cercate, dopo avergli detto di no, di spostare la sua attenzione su altro. E non mordetelo per fargli capire che il suo gesto era sbagliato! Non capirebbe perché fate un gesto che gli vietate.

Scopri gli altri consigli